LA FINE DELLA GRECIA

DI E CON Francesco Brandi

MUSICHE DAL VIVO di Fabio Wolf Dei Duperdu

REGIA DI Riccardo Sinibaldi

11 settembre ore 19.30

Anfiteatro di via russo 

Acquista il tuo biglietto cliccando qui!
Il biglietto può essere aquistato anche in loco SOLO con bancomat o carta 
🙅‍♀️ NO contanti

La fine della Grecia è la storia di Giacomo, un quasi quarantenne che attraversa la sua esistenza in maniera passiva e arresa. Fino a quando, un giorno, stufo di veder vincere sempre gli altri, decide di reagire e rapisce Marco Taralli, il suo dirimpettaio, una persona anonima e sconfitta come lui fino all’arrivo della pandemia che, di botto, lo ha trasformato in una delle persone più note e ascoltate d’Italia. Il motivo è presto detto: Marco
Taralli è un virologo, anzi è il Virologo. E quindi è una star dei nostri tempi; sostanzialmente è tutto quello che Giacomo non diventerà mai.

La fine della Grecia è un testo che, provando a riderci sopra, cerca di rispondere a una domanda che quasi tutti, prima durante e dopo la pandemia, non ci siamo forse nemmeno mai posti, rispetto alle nostre difficoltà e alle nostre infelicità: è davvero sempre e solo colpa di qualcun altro, di qualcos’altro? Siamo sicuri di essere sempre e comunque senza responsabilità?

 

Francesco Brandi, attore e drammaturgo, si diploma in recitazione al Centro Sperimentale di
Cinematografia di Roma. Divide la sua carriera di attore tra cinema, teatro e televisione, lavorando tra gli altri con Nanni Moretti, Ettore Scola, Paolo Virzì, Pupi Avati, Massimo Venier, Luca Miniero e Andrée Ruth Shammah. Dal 2014 collabora stabilmente come attore e drammaturgo con il Teatro Franco Parenti di Milano con il quale ha portato in scena anche i suoi testi originali. La sua commedia “Per strada”, messa in scena – con lui protagonista – da Raphael Tobia Vogel, si è aggiudicata il
Premio Nazionale Franco Enriquez 2018 per la regia e la drammaturgia.

 

Fabio Wolf Dibenedetto, musicista e compositore, dal 2008 lavora anche come pianista per la scena e attore-cantante in diversi spettacoli per il Teatro degli Incamminati, ScigheraTeatro, Teatro della Cooperativa di Milano. Collabora con il Teatro della Tosse di Genova per le produzioni “Il Maestro e Margherita” e “Adagio” con la regia di Emanuele Conte. È autore delle musiche originali di “Le otto
montagne” di Paolo Cognetti (Premio Strega 2017). Forma il duo musical-teatrale Duperdu, in scena nelle produzioni del Teatro Franco Parenti con la regia di Andrée Ruth Shammah e Fabio Cherstich.

 

Riccardo Sinibaldi si è formato come attore al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, dividendosi poi tra recitazione e regia in cinema, teatro, televisione e radio, collaborando tra gli altri con Daniele Luchetti, Silvio Orlando, Nanni Moretti, Paolo Bonacelli, Giorgio Tirabassi, Paola Minaccioni, Lillo e Greg, Michele Placido, David Warren, Teatro Stabile di Bolzano e Teatro di Roma.
Come regista, si dedica prevalentemente a progetti di drammaturgia contemporanea, mettendo in scena testi di Francesco Brandi, Vincenzo Cerami, Emily Gillmor Murphy, Nikolaj Evreinov.